Tecnologia

Uno dei pilastri del successo della nostra azienda è il perseguimento costante per l’altissima qualità dei nostri prodotti. Lo otteniamo grazie alla passione, l’impegno e la più nuova tecnologia di produzione. L’unione dei processi automatici e del lavoro del personale esperto ci permette di realizzare i progetti più complicati di finestre e porte – in pochissimo tempo e mantenendo la più alta qualità.

Clicca e scopri la passione che impieghiamo per creare i nostri prodotti!

 

Selezione del materiale


Il prodotto finale può essere di buona qualità solamente  come il materiale con cui viene realizzato. Per questo diamo una grande importanza alla scelta e alla preparazione del legno per la produzione.

Utilizziamo il legno selezionato da fornitori affidabili con i quali collaboriamo da tanti anni. Controlliamo accuratamente ogni lotto di legno, scegliendo solo quello, che è privo di segni di indebolimento della struttura, che ha un’adeguata umidità e forma. Durante acquisto del legno incollato prestiamo una particolare attenzione alla precisione di incollaggio, al corretto posizionamento degli anelli di singoli strati e controlliamo se il materiale è correttamente stagionato.

In ogni caso utilizziamo il legno dotato di un certificato di gestione sostenibile delle foreste FSC, spesso ottenuto nei luoghi situati vicino al luogo di produzione, che in più riduce l’impatto negativo sull’ambiente legato al trasporto.

Lavorazione meccanica del legno


Nel processo di produzione utilizziamo i macchinari moderni gestiti dal computer della prestigiosa azienda tedesca Weinig. Come proprietari, unici in Polonia, di una linea di produzione completamente automatizzata UC-matic riusciamo sempre ad ottenere una precisione di lavorazione perfetta e ripetibile. 

Inoltre tutte le strutture atipiche, individuali realizzate su richiesta speciale di clienti e di architetti, esse vengono prodotte anche avvalendosi di macchinari completamente digitali e automatizzati CNC Reichenbacher e Weinig Conturex. Grazie a ciò la lavorazione manuale è un fenomeno molto raro nei nostri centri di produzione. ALLO STESSO TEMPO là dove tale lavorazione risulta necessaria, il personale esperto e perfettamente addestrato, si prende cura della qualità adeguata.

Grazie alla completa digitalizzazione del sistema di gestione dei macchinari, che avviene tramite i computer dell’ufficio (un addetto alla produzione non deve inserire nessun dato manualmente) è stata raggiunta una produttività totale di 14 500 m2 al mese.

Una questione molto importante è anche l’attrezzamento dei macchinari in appositi utensili. Utilizziamo solo ed esclusivamente teste e coltelli della prestigiosa ditta tedesca Leitz. Ciò garantisce superfici perfettamente lisce anche in caso di profili da forme complicate. La struttura avanzata di utensili ci permette di offrire i profili di 24 spessori diversi. La struttura "split" consente di realizzare gli elementi con spessore da 68 mm a 92 mm con corsa ogni 1 mm. Tuttavia per rendere più facile la scelta nella nostra offerta di base abbiamo individuato alcuni spessori di profili, secondo noi i più pratici.

I capannoni di produzione moderni con superficie complessiva di quasi 15 000 m2 permettono di mantenere pulite e uniformi le condizioni di produzione. Invece ai lavoratori garantiscono il comfort richiesto per la lavorazione di precisione.

In gran parte il processo automatizzato assicura anche una veloce realizzazione degli ordini. Anche in caso di progetti complicati esso può impiegare solo 21 giorni.

Impregnazione e applicazione del fondo


Il grande processo tecnologico negli ultimi anni ha riguardato la composizione e le proprietà di vernici, le quali vengono utilizzate per dipingere le finestre e le porte. Il processo di rivestimento è composto di 4 fasi e in ognuna di esse utilizziamo un tipo di rivestimento dedicato. Ogni strato svolge una funzione precisa ad esempio chiude i pori del legno, limita le scolorazioni, garantisce un’adeguata adesione degli strati e la resistenza meccanica e chimica.

Grazie agli investimenti recenti siamo diventati proprietari di uno dei più moderni reparti di verniciatura in Europa. È stato eliminato un elemento manuale di applicazione da parte del lavoratore di vernice. Grazie a ciò abbiamo ottenuto una perfetta ripetibilità e un’elevata e invariabile qualità del rivestimento in vernice.

Il primo strato - impregnante, viene applicato a spruzzo in una camera dedicata ancora prima di incollare i telai e le ante. Questo garantisce una piena protezione di ciascun elemento. Il sistema speciale di essiccazione accelera il processo di assorbimento e le spazzole che si adattano automaticamente al profilo e alla dimensione dell’elemento riducono qualsiasi innalzamento degli anelli dopo l’assorbimento dell’impregnante.

Il fondo viene applicato avvalendosi della tecnologia SuperJet float coating. L’intero processo si svolge nelle camere speciali, gestito dalle pompe pneumatiche con sistema di funzionamento a spruzzo. Questo elimina il rischio di formazione di schiuma. Inoltre la forma interna delle camere e la disposizione di ugelli garantiscono un’uniforme applicazione del fondo. La camere sono dotate anche di un completo sistema di recupero – tutta la vernice in eccesso che defluisce gravitazionalmente viene recuperata e purificata. Il dispositivo possiede tre camere di questo genere. Questo fa si che in caso di cambiamenti del colore la camera per applicazione invece di essere risciacquata viene sostituita. Il processo dura qualche secondo, per cui la linea di produzione non deve essere mai fermata.

Impregnazione e applicazione del fondo
Impregnazione e applicazione del fondo
Impregnazione e applicazione del fondo
Impregnazione e applicazione del fondo
Strato intermedio e vernice coprente
Strato intermedio e vernice coprente
Strato intermedio e vernice coprente
Strato intermedio e vernice coprente
Strato intermedio e vernice coprente

Strato intermedio e vernice coprente


Il rivestimento dello strato intermedio viene applicato avvalendosi della tecnologia Dynflow ®. È un sistema per applicare i rivestimenti di vernici idrodiluibili, avanzato tecnicamente e interamente automatico. Grazie alle ottimizzate condizioni di verniciatura nell’ambito della linea di verniciatura (umidità relativa 85-90%, 20 g/m3 H2O/m3 dell’aria) questa tecnologia contribuisce al pieno sfruttamento delle proprietà della vernice. Il risultato è un’ottima qualità di rivestimenti ottenuta con poche perdite del materiale verniciato.

La tecnologia Dynflow ® garantisce la riduzione delle deviazioni di flusso della vernice spruzzata e l’aumento della sua energia. Grazie a ciò le gocce di vernice raggiungono tutte le pieghe dei profili. Le gocce di vernice, la cui viscosità viene mantenuta quasi allo stesso livello, non sono soggette ad evaporazione, e il loro peso e il volume praticamente non diminuiscono. Come conseguenza dell’assicurazione delle ottime proprietà di applicazione della vernice in combinazione con un’elevata tissotropia Dynflow ® elimina la necessità di apportare ulteriori correzioni di verniciatura e levigatura. Questa tecnologia risulta ideale per verniciare gli elementi complicati con angoli e incastri, perché il rivestimento applicato in questi punti sensibili e difficilmente raggiungibili è uniforme.

La verniciatura coprente viene effettuata anche in forma automatizzata – tutto grazie all’uso dell’applicazione elettrostatica e del sistema di recupero Prolac. L’applicazione elettrostatica è alimentata con l’alta tensione pari a 100 kV/1 mA. Il caricamento delle particelle di vernice tramite carica elettrostatica avviene nel serbatoio e tramite un elettrodo sull’ugello della pistola. Un alto grado di carica elettrostatica delle particelle della vernice (es. 70 kV) riduce radicalmente il fenomeno dello spruzzo eccessivo. Un effetto supplementare è dato dalla qualità molto buona della rifinitura dei bordi verniciati degli elementi. Le grandi perdite dei materiali che si verificano nella verniciatura tradizionale a spruzzo costituiscono un ulteriore peso per l’ambiente. Grazie alla tecnologia Prolac la vernice dello spruzzo eccessivo può essere raccolta, filtrata e inserita nel ciclo nuovo direttamente presso un utente. I rulli rotanti per raccogliere la vernice a spruzzo eccessiva si trovano nella cabina di spruzzo tra l’elemento verniciato e i filtri per rilevare l’effetto nebbia dopo la verniciatura. Le pistole a spruzzo vengono impostate nei modi in cui il flusso sia diretto verso il rullo. Grazie a ciò lo spruzzo eccessivo viene continuamente raccolto sulla superficie del rullo e otteniamo il pieno recupero della vernice.

Per verniciare gli elementi più complicati, atipici e più lunghi ci avvaliamo di un robot per verniciatura Fanuc comandato con sistemi Reiter. Il robot si adatta ad un certo elemento indipendentemente dalla dimensione, dalla forma oppure dal colore. Tutto grazie agli scanner 3D, alle videocamere e al software avanzato. Gli scanner illuminano il blocco dell’elemento con i laser che si riflettono sulla superficie e vengono registrati dalle videocamere. Successivamente tramite l’interpolazione avvalendosi del metodo di rete di triangoli, viene generato il modello 3D CAD. Il software analizza tale modello e in un istante genera il programma cinematico per il robot. Tutto ciò garantisce un’incredibile precisione di applicazione dei singoli strati delle vernici che si traduce in un rivestimento in vernice perfettamente liscio che supera notevolmente gli attuali standard del mercato, dove la maggior parte di produttori vernicia le finestre manualmente con pistola. Ciò rafforza sensibilmente la resistenza dei rivestimenti e allo stesso tempo di porte e finestre. Inoltre Il robot è capace di scegliere da solo i colori di vernice, e il cambio dura meno di 2 minuti.

La completa automatizzazione dei processi di verniciatura influisce anche sull’efficienza. L’intero reparto di verniciatura è stato progettato in modo tale che nessuno dei traversi che trasportano la finestra si possa fermare mantenendo in questo modo la velocità di avanzamento costante sul livello di 3 metri a minuto. La totale efficienza mensile del nostro reparto di verniciatura è stimata a 27 000 m2, operando in un turno solo. È un successo incredibile considerando la diversificazione della produzione.

Vale la pena accennare che impieghiamo le vernici a base d’acqua che sono sicure per lavoratori del reparto di verniciatura, per utenti dei prodotti finali e per l’ambiente.

Montaggio di ferramenta


Grazie agli  ultimi investimenti abbiamo anche automatizzato la fase di montaggio di ferramenta. Grazie agli avvitatori digitali comandati da programmi specialistici di produzione, la ferramenta viene applicata alle ante di finestre in modo completamente automatico. Ciò assicura il montaggio perfetto di ogni vite con l’approssimazione di un decimale di mm e inoltre garantisce una forza di serraggio perfettamente uguale che si traduce in un perfetto funzionamento e il comfort d’utilizzo della finestra.

Inoltre per la produzione utilizziamo solo ferramenta di alta qualità delle aziende tedesche Siegenia, Roto e GU. Sono produttori che vantano una grande esperienza nel settore. Grazie a questo la scelta degli elementi è sempre perfetta e perfino le strutture più grandi si aprono con leggerezza.

Installazione di vetri


Nelle finestre moderne, a risparmio energetico, dotati di vetrate di grandi dimensioni vengono installati gli inserti di vetro molto avanzati. Ad oggi la loro struttura è solitamente a vetro triplo, benché sia possibile utilizzare anche quattro vetri. Questi inserti spesso pesano centinaia di chilogrammi. Grazie alla moderna linea di vetratura installata recentemente, perfino l’inserimento di tali pacchetti non costituisce alcun problema. Tutte le postazioni di vetratura sono dotate di apposite ventose grazie alle quali è possibile sollevare da soli un vetrocamera che pesa addirittura fino a 400 kg.

Inoltre il reparto di vetratura è stato anche dotato di un magazzino di vetri automatizzato. Tutti i vetrocamera vengono sottoposti ad un controllo in termini della qualità. Successivamente, tramite i codici a barre, vengono inseriti nel buffer. Grazie a ciò ogni postazione di vetratura può, in pochi secondi mediante il codice a barre, chiamare il vetro adeguato, che viene automaticamente prelevato tramite una ventosa.

Imballaggio e trasporto


Provvediamo affinchè le finestre realizzate con precisione arrivino da clienti in stato integro, anche se devono attraversare l’Oceano Atlantico. Usiamo sempre il tipo di imballaggio adeguato al mezzo di trasporto. Disponiamo di un capannone separato, nel quale imballiamo le finestre con massima cura, il che riduce la quantità di danni verificatisi durante il trasporto e il montaggio. Gli appositi apparecchi per applicare la pellicola avvolgono automaticamente le finestre. Utilizziamo anche i pallet monouso per trasporti su lunghe distanze. Per rendere più facile lo scarico tutte le finestre sono dotate di manici speciali.